News

24/10/2019

COSA C’È DA SAPERE SUL FIBROMA UTERINO

Il più diffuso tra le problematiche ginecologiche (riguarda circa il 20-60% delle donne in età fertile), il fibroma uterino è un tumore benigno che interessa le cellule muscolari lisce dell’utero e si manifesta soprattutto tra i 40 e i 50 anni. I sintomi del fibroma uterino sono: sanguinamenti abbondanti, disturbi della minzione e della defecazione, fino ad arrivare all’infertilità e abortività, anche se nella maggior parte dei casi è asintomatico.

Il tumore viene diagnosticato durante la visita ginecologica di controllo ed esistono molte soluzioni terapeutiche: ormonali, chirurgiche, che comprendono miomectomia (eliminazione dei fibromi) e isterectomia (asportazione dell’utero), embolizzazione (meno invasiva) e le terapie farmacologiche di ultima generazione in grado di controllare e ridurre sintomatologia e dimensioni dei fibromi.

In linea generale, però, i fibromi uterini non sono da temere, visto che solo nello 0,2% dei casi diventano davvero pericolosi per la salute della donna.